Via Krupp giardini di augusto

Un giorno a Capri

Capri è una vera e propria perla del Mediterraneo, con le sue casette bianche decorate di colori tenui e freschi e le viuzze costeggiate di fiori e piante di limoni.

Magari l’avete sempre immaginata come un paradiso accessibile solo ai vip. In realtà, anche se non vi chiamate Chiara Ferragni o Fedez, basta qualche accorgimento per visitare l’isola in giornata, godendosi l’atmosfera tipica di Capri senza spendere cifre esorbitanti. Tutto ciò senza farsi mancare una rilassante gita in barca e una panoramica escursione in cima al monte più alto dell’isola.

Se volete sapere come fare continuate a leggere!

ORE 10:00 – ALISCAFO PER CAPRI

Partendo da Napoli la nostra gita comincia dal Molo Beverello, che è possibile raggiungere dal centro della città con il bus 202 o la metro 1.

Alle 10:10 parte l’aliscafo che abbiamo prenotato per raggiungere Capri. Vi consigliamo di partire molto molto presto (il primo traghetto parte alle 5:50, potete controllare qui gli orari) per godervi il più possibile l’isola prima che arrivino le masse di turisti. Noi purtroppo siamo arrivati in aereo quella stessa mattina quindi non abbiamo potuto fare di meglio.

ORE 11:00 – GIRO DELL’ISOLA E INGRESSO ALLA GROTTA AZZURRA

Dopo 50 min arriviamo a Marina Grande, il principale porto dell’isola. Mentre entrate nel porto fermatevi un attimo ad ammirare le barche dei pescatori e, più in alto, le case colorate incastonate alla base del pendio.

marina grande capri
Marina Grande

Appena sbarcati correte al chioschetto che si trova al molo n. 0 per acquistare i biglietti per la Yellow Line (18€), il tour che comprende giro dell’isola (in barca) + Grotta Azzurra.

Il tour prevede il giro completo dell’isola; quindi potrete vedere i principali highlights.

Si parte dalla statua dello Scugnizzo che, subito fuori dal porto di Marina Grande, attende i visitatori per accoglierli e dargli il benvenuto.statua dello scugnizzo capri

Passerete sotto il Salto di Tiberio, una scogliera a strapiombo sul mare alta 293 metri. Il nome deriva da una leggenda secondo la quale l’imperatore romano fosse solito gettare i condannati giù dal precipizio.

La Grotta del Corallo prende il nome dai coralli rossi che ricoprono la roccia e, a volte, affiorano dal livello dell’acqua. Qui il mare è di un azzurro davvero intenso; il fondale è talmente bianco che l’acqua sembra quasi illuminata di luce propria.Grotta dei coralli Capri

A differenza delle altre, la Grotta Bianca è rialzata rispetto al livello del mare. Il nome deriva dal colore delle pareti di roccia calcarea. Inoltre questa grotta è caratterizzata dalle stalattiti e stalagmiti che la formano. Passando davanti non dimenticatevi di aguzzare la vista per scorgere la famosa stalagmite che somiglia alla madonna in preghiera.grotta bianca capri

Arriviamo finalmente ai Faraglioni, simbolo indiscutibile dell’isola. La barca passerà sotto l’arco di uno dei Faraglioni: se siete in dolce compagnia scambiatevi un bacio, come da tradizione (dicono porti fortuna).faraglioni capri

La caratteristica principale della Grotta Verde della grotta è l’intensa colorazione verde smeraldo assunta dal mare, dovuta al fatto che la grotta è aperta su due lati.grotta verde capri yellow line

Passerete davanti al Faro di Punta Carena, un faro costruito nel 1862 su una scogliera a strapiombo sul mare.faro di punta carena

Il tour si conclude con la visita facoltativa alla bellissima Grotta Azzurra. L’ingresso ha un costo aggiuntivo di 13€. Per entrare c’è sempre almeno una mezz’oretta d’attesa perché è possibile accedervi solo attraverso un piccolo buco nella roccia e solo con barche a remi che contengono due turisti per volta, ma ne vale comunque la pena.

Grotta azzurra
Sulla barca a remi per entrare alla Grotta Azzurra

ORE 13:30 – PIAZZETTA E GIRO DI CAPRI

Tornati a Marina Grande avete diverse possibilità per salire fino alla Piazzetta: prendere la funicolare, l’autobus o camminare. Dato il poco tempo a disposizione, noi decidiamo di prendere la funicolare che in 4 minuti vi porta su. Il biglietto costa  1,80€ e le partenze sono ogni 15 minuti (ma anche più spesso nei periodi di pienone).

Arrivati in Piazza Umberto I (la famosa Piazzetta) ci godiamo il panorama dall’alto e ci dedichiamo a qualche scatto.

ORE 14:00 – GIARDINI DI AUGUSTO E VISTA DEI FARAGLIONI

Dalla Piazzetta proseguite sempre dritto su Via Vittorio Emanuele fino ad arrivare alla piazza della Quisisiana. Arrivati a questo punto, se siete appassionati d’alta moda e non sapete resistere alle vetrine delle grandi firme, fate una piccola deviazione e girate a sinistra verso Via Camarelle: la via con la più alta concentrazione al mondo di negozi di lusso. Altrimenti proseguite dritto su via Federico Serena, una via molto caratteristica perché percorrendola passeggerete sotto una serie di alberi che si incontrano sopra la vostra testa formando dei bellissimi archi. Arrivati in fondo vi si aprirà davanti uno splendido paesaggio dal sapore mediterraneo, con giardini curatiti al di là del quale potrete finalmente scorgere un assaggio di mare e dei Faraglioni.

A questo punto proseguite su via Matteotti fino a raggiungere i Giardini di Augusto. L’ingresso costa 1€ e da qui avrete la miglior vista sui Faraglioni e non solo; infatti, se vi affacciate dalla parte opposta a quella dei Faraglioni potrete vedere dall’alto la via Krupp che, come un serpente, si snoda giù ripida fino a tuffarsi nelle acque turchesi di Marina Piccola, l’altro porto dell’isola.

Faraglioni capri
Vista dei Faraglioni dai Giardini d’Augusto

Giardini d'augusto faraglioni capri

Via Krupp dall'alto Giardini d'Augusto Capri
La Via Krupp vista dai Giardini d’Augusto

ORE 14:30 – BELVEDERE DI PUNTA CANNONE

Se non vi è bastata la vista dai Giardini di Augusto potrete spingervi fino al Belvedere di Punta Cannone, un secondo punto panoramico sui Faraglioni molto meno affollato e più nascosto ai turisti. Per raggiungerlo vi basterà tornare indietro sui vostri passi lungo via Matteotti ma girare a sinistra prima, su via Dalmazio Birago. Già da qui troverete le indicazioni per il Belvedere di Punta Cannone. Proseguite fino alla fine e girate a sinistra su via Castello.

Faraglioni capri punta cannone
Vista dal Belvedere di Punta Cannone

Faraglioni punta cannone capri

ORE 15:00 – RITORNO ALLA PIAZZETTA E PRANZO

Alle 3 di pomeriggio inizia a farsi sentire la fame quindi torniamo verso la Piazzetta (questa volta seguendo via Castello e le indicazioni per la Piazzetta). Per evitare di dover vendere un rene e di perdere troppo tempo evitiamo i ristoranti cercando una soluzione alternativa. Proprio camminando verso Piazza Umberto I, sotto i portici di via Roma (vicino alla stazione dei pullman in Piazza Martiri d’Ungheria), scopriamo un alimentare/gastronomia dove con circa 7 € prendiamo 3 buonissimi calzoni ripieni (vi consigliamo ricotta e prosciutto) e una bottiglia d’acqua da 1,5 L. Consumiamo il nostro pranzetto in Piazzetta con vista panoramica di Marina Grande.

ORE 15:40 – ANACAPRI

Finito di pranzare ci spostiamo ad Anacapri con la linea di bus “Capri-Anacapri” che in 15 minuti vi porta a destinazione. La stazione degli autobus si trova a meno di 50 metri dalla Piazzetta , in piazza Martiri d’Ungheria. Il biglietto costa 2 € ma il viaggio in bus è già di per sé un’attrazione: se non soffrite di vertigini e volete ammirare un panorama spettacolare, sedetevi sul lato destro dell’autobus che sale da Capri verso Anacapri; così riuscirete a guardare bene fuori dal finestrino quando il pullman percorrerà una stradina stretta a strapiombo su Marina Grande. La stradina è anche conosciuta dagli abitanti dell’isola come “Mamma mia” perché, dicono loro, quando si passa di là e ci si affaccia questo è ciò che viene da dire.

ORE 16:00 – MONTE SOLARO

Arrivati ad Anacapri, facciamo un giro veloce della via centrale; poi prendiamo un biglietto andata e ritorno (11€) per la seggiovia e saliamo in cima al monte Solaro. Trattandosi del monte più alto di Capri la vista da sopra è davvero bellissima: avrete una visuale completa dell’isola. Tuttavia anche solo la salita in seggiovia (13 min) ne vale davvero la pena. In cima troverete solo un bar/ristorante dall’aspetto un po’ decadente.

Salita al Monte Solaro in seggiovia
Salita al Monte Solaro
seggiovia monte solaro anacapri capri
Vista dalla seggiovia del Monte Solaro
Il mare di Capri dal Monte Solaro

ORE 17:00 – RITORNO A MARINA GRANDE

Una volta tornati ad Anacapri attendete il pullman per Marina Grande sotto un pergolato in Piazza Vittoria (dove vi aveva lasciati prima l’autobus). A differenza di Capri, qui non ci sono biglietterie quindi il biglietto lo potrete acquistare sul pullman.

CONSIGLIO: se prendete la tratta “Anacapri – Marina Grande” dalle 16:00 in poi vi conviene non arrivare all’ultimo momento perché la coda è davvero lunga e potreste non riuscire a salire sul primo bus che passa perdendo, così, del tempo e rischiando di perdere il traghetto di ritorno.

ORE 17:30 – RITORNO A NAPOLI

Arrivati a Marina Grande, acquistiamo il biglietto (20€) per il ritorno a Napoli presso le biglietterie vicino al porto. Ci imbarchiamo, quindi, sul traghetto e torniamo giusto in tempo per gustarci una buonissima pizza da Sorbillo!

Seguiteci o metteteci un like!
Instagram
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Follow by Email
Google+
https://melaviaggio.it/2017/08/11/gita-di-un-giorno-a-capri/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *