Thailandia

ITINERARIO DI VIAGGIO

NOTTI: 22                            BUDGET: 2000 € (di cui 460 € di volo Ethiad)                         PERIODO: Marzo 2017

Il nostro viaggio in Thailandia parte da Bangkok dov’è possibile perdersi nel labirinto di bancarelle e negozi del Chatuchack Weekend Market, visitare luccicanti templi buddisti ricoperti di migliaia di piastrelle dorate e godersi la vista della metropoli al tramonto rinfrescandosi con un cocktail in uno degli skybar della città.

Avendo poi a disposizione un po’ più di tempo è possibile evadere dall’afa e dal caos della città con escursioni giornaliere che vi permetteranno di scoprire qualcosa di più caratteristico; come i mercati galleggianti (l’Amphawa, più autentico, e il Damnoen Saduak, più bello ma anche più turistico) e il Maeklong Railway market (un mercato posizionato sopra dei binari ferroviari). Infine, a nord di Bangkok, si trova Ayutthaya che conserva ancora oggi le rovine dell’antica capitale del Siam.

Dopo qualche giorno dal nostro arrivo in Thailandia si lascia la capitale con destinazione Sukhothai dove, al tramonto, si può percorrere in bicicletta le vie che attraversano le rovine della prima capitale del regno.

La tappa successiva è Chiang Mai dove potrete assaporare l’autentico spirito thai, concedervi dei fantastici massaggi thailandesi da delle detenute, visitare i templi, seguire un corso di cucina, fare shopping di splendidi souvenirs e mangiare streedfood thailandese al Saturday e al Sunday night market.

Con un’escursione giornaliera si visita lo stravagante e moderno White Temple di Chiang Rai e si prosegue con un tour in barca sul fiume Mekong per raggiungere il famoso Golden Triangle: il punto in cui si incontrano Thailandia, Myanmar e Laos.

Altre escursioni importanti sono quelle nei dintorni di Chiang Mai. Con un motorino affittato in città è semplicissimo raggiungere  il Doi Suthep (un templio su un altopiano a nord della città) e il parco nazionale del Doi Intanon (il punto più alto della Thailandia, imperdibile per gli amanti del trekking che potranno esplorare un’intera foresta tropicale). Non distante dal Doi Intanon si trova il Chai Lai Orchid, un ecolodge che ospita elefanti sfuggiti al maltrattamento. Qui è possibile passare degli splendidi momenti a contatto con questi maestosi animali.

Salutato con malinconia il nord è il momento di prendere un volo per Krabi. La prima tappa è la penisola di Railey con le sue spiagge e i suoi panorami da cartolina. Chi, però, non è venuto fin qui solo per la monotona vita da spiaggia può godersi un romantico tramonto dal Tiger Cave Temple (raggiungibile con 1237 scalini) o un giro in kayak tra le foreste di mangrovie di Ao thalane infestate da scimmie balorde.

Da Krabi ci si sposta alle Phi Phi Island dove ad accogliervi c’è un meraviglioso tramonto che vi potrete godere al meglio dal punto panoramico di Phi Phi Don. Non fatevi mancare poi un giro a Phi Phi Lee dove è possibile fare snorkeling e dormire nella baia di Maya Bay (la spiaggia di The Beach) grazie ad un’escursione notturna.

L’ultima tappa prima di tornare a casa è Phuket, da dove si parte per un paio di escursioni giornaliere: un tour tra le acque color smeraldo delle Similan Island e un giro tra le celebri formazioni rocciose (James Bond Island) del parco nazionale di Phang Nga Bay.

Bangkok: Wat PhoAyutthaya: Wat MahathatSukhothaiAmphawa Floating Marketchiang rai white temple